Relazioni

Vita sessuale: 5 consigli per l’estate

I figli, il caldo, la contraccezione e qualche defaillance... Come vivere al meglio la propria vita sessuale nella stagione più sensuale dell’anno.

Incontra uno psicologo
Vita sessuale: 5 consigli per l’estate

La bella stagione rappresenta per eccellenza la cornice più vivace e stuzzicante per la vita sessuale. I motivi per cui questo accade sono diversi: biologici e culturali. Ecco cinque consigli per vivere a pieno questo momento dell’anno, approfittando del tempo libero e accantonando rischi e preoccupazioni.

Per diversi motivi, l’estate è la cornice perfetta per dedicarsi alla propria vita sessuale e godere appieno delle relazioni intime. Secondo gli esperti infatti l’ingrediente segreto della ricetta della libido sarebbe proprio la luce del sole, che incrementa la produzione di vitamina D e dunque i livelli di testosterone. Anche la serotonina, il cosiddetto “ormone della felicità”, sembra aumentare con maggiori quantità di luce, portando a una fioritura della vita sessuale.

Naturalmente non è solo la chimica a rendere l’estate il periodo più sensuale dell’anno: infatti, durante i mesi più caldi, i corpi sono solitamente più curati da un punto di vista estetico e in forma per la fatidica “prova costume”. Questa cura aiuta anche la mente a prestare più attenzione alle sensazioni che provengono dal nostro corpo, incluse quelle sessuali.

Ultimo ma non meno importante è senza dubbio l’interruzione della routine: lontani dalla quotidianità, dagli stress lavorativi e familiari si crea un clima più disteso e si è più propensi a concedersi al piacere mentale e fisico.

Di seguito, cinque consigli utili per vivere al meglio la propria vita sessuale durante il periodo estivo, per le coppie consolidate ma anche per i single.

1. Niente piani, spazio alla spontaneità

Staccare la spina dalla quotidianità è un elemento che favorisce il desiderio sessuale: è importante non ricreare una “routine” anche durante le vacanze. Può essere bello dedicarsi alla propria intimità durante orari “non convenzionali”, come la mattina appena svegli quando non si deve correre al lavoro, oppure il primo pomeriggio in modo da sfuggire alle ore più calde della giornata con un passatempo divertente. Ma se per le nuove coppie può essere più semplice e naturale farsi trasportare dalla passione in ogni momento della giornata, per quelle consolidate, magari in vacanza con i figli, delle volte è necessario qualche espediente in più. Divertitevi a rubare dei momenti per stare insieme, quasi come amanti segreti, magari approfittando dei momenti di animazione che spesso tengono impegnati i più piccoli.

2. Non fatevi fermare dal caldo

Benché qualcuno possa trovare il caldo una piacevole e sensuale espressione del contatto fisico, per qualcun altro potrebbe invece essere parecchio fastidioso. Per aggirare questo ostacolo potete pensare a una doccia insieme, un massaggio con qualche gel o crema rinfrescante e perché no, magari inaugurare l’incontro con un cocktail afrodisiaco ghiacciato. Anche le posizioni dell’amore possono essere scelte in funzione della temperatura: meglio privilegiare quelle in cui i corpi sono più distanti. Provate anche a condividere con l’altro l’autoerotismo: è una soluzione che può regalare alla vostra vita sessuale esperienze di profondo e intenso scambio passionale.

3. Rallentate

Nell’epoca del “tutto e subito” l’estate può essere una preziosa occasione per concedersi una sessualità più comoda e rilassata. Il cosiddetto “slow sex”, un amore lento e consapevole che consente di assaporare tutte le sensazioni che provengono dal nostro corpo, partendo proprio dalla pelle, organo pieno di recettori sensoriali che possono essere stimolati nei modi più variegati e fantasiosi. L’orgasmo può essere certamente presente, ma il vero protagonista dell’incontro è il contatto fisico e mentale degli amanti attraverso la condivisione di sensazioni, sguardi e attenzioni.   

4. Sesso protetto e anticoncezionali

Se è vero che l’estate diventa la cornice ideale per avventure erotiche, non bisogna dimenticare l’importanza del sesso sicuro. Tra i moltissimi metodi contraccettivi, il profilattico è l’unico in grado di coprire il rischio di malattie sessualmente trasmissibili, elemento non di poco conto soprattutto nei rapporti occasionali. I preservativi sono economici e facilmente reperibili anche all’estero, ne esistono di molte tipologie per soddisfare tutte le necessità e persino per stimolare il piacere. Durante le vacanze è importante essere accorti nell’utilizzo della pillola anticoncezionale, con particolare attenzione agli orari di assunzione: fuso orario o alterazione della quotidianità possono essere un ostacolo facilmente ovviabile se per ricordarla ci si affida per esempio a una sveglia sul cellulare.

5. Dimenticate i falsi miti

Spesso siamo siamo troppo concentrati sulla valutazione della nostra performance sessuale: questo provoca una sensazione d’ansia che può compromettere la risposta sessuale del nostro organismo generando un circolo vizioso e compromettendo la qualità della nostra vita sessuale. Questo succede soprattutto quando non abbiamo un partner abituale e temiamo maggiormente il rischio di fare una “brutta figura”. È bene tenere a mente che il sesso non è mai una prestazione, ma un’esperienza relazionale fortemente incentrata sul piacere fisico e mentale. Se il partner non ci sta stimolando con una modalità per noi piacevole, possiamo pensare di dare dei “piccoli suggerimenti”: accompagnare i suoi gesti e l’intensità dei movimenti senza parlare è un buon modo per non risultare giudicanti. Una defaillance può essere recuperata più facilmente se si prosegue e intensifica la stimolazione sensoriale piuttosto che interrompendo l’incontro per timore che sia un accadimento “irrecuperabile”. In poche parole, meglio abbandonare ogni giudizio e godersi l’incontro nella sua imperfezione, come un momento di divertimento costruito insieme al partner.

 

Incontra uno psicologo