Psichiatria

Come tutelarsi da un fratello: strategie e consigli

Le relazioni familiari, in particolare quelle con i fratelli, possono essere complesse e, in alcuni casi, sfociare in conflitti che richiedono un approccio ponderato e consapevole. Quali sono allora le strategie più efficaci per affrontare le tensioni fraterne e soprattutto, come tutelarsi da un fratello per proteggere il proprio spazio individuale e il proprio benessere psicofisico? Scopriamolo insieme.

Come tutelarsi da un fratello: strategie e consigli

Le relazioni familiari, in particolare quelle con i fratelli, possono essere complesse e sfociare in conflitti che richiedono un approccio ponderato e consapevole. 

Molto spesso, infatti, quel legame familiare che è spesso caratterizzato da una connessione speciale, vacilla, e i fratelli, invece che condividere esperienze di vita e coltivare un forte legame affettivo, si ritrovano a essere veri e propri rivali.

Quali sono allora le strategie più efficaci per affrontare le tensioni fraterne e soprattutto, come tutelarsi da un fratello per proteggere il proprio spazio individuale e il proprio benessere psicofisico? Scopriamolo insieme. 

Affrontare i conflitti familiari: una prospettiva adulta

I conflitti familiari sono una parte inevitabile della vita: prima o poi , in modo più o meno importante, ci si ritrova sempre a discutere con un genitore, un cugino o un fratello. Una situazione, questa, che richiede spesso una buona dose di maturità ed empatia. 

I motivi possono essere molteplici: patrimonio ereditario, un membro della famiglia in stato di bisogno o, quando ci si ritrova a condividere un immobile o una casa, la semplice convivenza. 

Per risolvere malintesi e prevenire problemi e tensioni future, però, basta spesso una semplice buona comunicazione. Prima di tutto, è fondamentale cercare di comprendere le prospettive degli altri, ascoltando apertamente e cercando di trovare punti di incontro. 

Stabilire confini chiari è infatti importantissimo. I fratelli, pur condividendo un legame speciale, sono individui con esigenze e spazi personali unici. Definire i confini può quindi evitare malintesi e promuovere un ambiente di rispetto reciproco.

Per quanto sia importante sforzarsi di mantenere legami sani con il proprio fratello, è altrettanto fondamentale tutelare la propria salute mentale e il benessere individuale

Quali problemi possono insorgere tra fratelli?

Il primo passo cruciale per tutelarsi da un fratello è riuscire a identificare il problema che vi contrappone. Sia che si tratti di conflitti ereditari, di convivenza o di situazioni più complesse come minacce legali, comprendere appieno la natura del problema è fondamentale. Vediamo insieme quali sono i motivi più comuni di liti tra fratelli.

Obblighi di Assistenza

L’articolo 433 del Codice Civile italiano regola l’obbligo di assistenza tra fratelli. Ai sensi di questo articolo, i fratelli sono obbligati a prestarsi assistenza morale e materiale in modo equo, secondo le rispettive possibilità.

Tuttavia, è importante notare che questo obbligo non è vincolante in termini legali come potrebbe essere, ad esempio, l’obbligo genitoriale. Ciò significa che, diversamente da quanto avviene per i genitori nei confronti dei figli, i fratelli non sono obbligati legalmente a fornire assistenza finanziaria o materiale specifica l’uno all’altro. L’obbligo è più di natura morale e si basa sulla reciproca solidarietà familiare.

La portata e l’interpretazione dell’obbligo di assistenza tra fratelli, tuttavia, possono variare a seconda delle circostanze specifiche e delle dinamiche familiari e ciò porta inevitabilmente a liti aspre. Spesso si litiga perché uno dei due fratelli è in difficoltà finanziaria e l’altro non desidera aiutarlo o perché si ha un fratello in situazione di handicap e nessuno vuole prendersene cura.

Disposizioni testamentarie e violazione delle quote di leggittima

Le disposizioni testamentarie possono essere una fonte significativa di conflitto tra fratelli. Capire come il testamento influenzi la distribuzione dei beni e quali sono i limiti legali è infatti essenziale. Le liti possono derivare da diverse ragioni, tra cui:

  • Disuguaglianza nella distribuzione dell’eredità. Se la suddivisione dell’eredità tra i fratelli non rispetta le quote di legittima, assegna in modo inequabile beni o risorse a ogni figlio, possono sorgere controversie.
  • Discrepanze nella valutazione dei beni. Le valutazioni discordanti sulla proprietà o la stima di alcuni beni possono generare sentimenti di ingiustizia e risentimento.
  • Mancanza di chiarezza nel testamento. Testamenti ambigui o suscettibili di interpretazioni diverse possono generare conflitti tra i beneficiari.
  • Cambiamenti nelle circostanze e influenza di terzi. Eventuali cambiamenti nelle circostanze familiari o finanziarie, come nuovi matrimoni, divorzi o difficoltà finanziarie, così come l’ingerenza di parenti, amici o altri soggetti esterni nella divisione dell’eredità può creare tensioni.

Problemi di giustizia

Uno dei fratelli può avere problemi di giustizia e l’altro o gli altri fratelli hanno condiviso con lui beni o responsabilità finanziarie e sono preoccupati per il proprio patrimonio o la propria fedina penale.

Convivenza

Quando i fratelli condividono lo stesso spazio abitativo, i problemi che possono insorgere sono molteplici e svariati. Tra questi ricordiamo: la divisione delle spese domestiche, come l’affitto, le utenze e le spese quotidiane, le differenze di stile di vita, il rispetto dell’intimità e della privacy altrui o ancora le responsabilità domestiche condivise.

Tutela e assistenza a genitori anziani 

Molti litigi tra fratelli sono dovuti anche alla gestione e l’assistenza a genitori o parenti anziani. Tra le ragioni comuni vi sono:

  • Le opinioni divergenti sulla migliore forma di assistenza o cura per i genitori anziani.
  • La distribuzione equa delle responsabilità di ciascun membro della famiglia.
  • Questioni finanziarie come le spese mediche e di assistenza.
  • Le decisioni legate a emergenze mediche o situazioni di crisi.
  • Il rispetto delle scelte dei genitori

Come tutelarsi da un fratello: strategie per l’autopreservazione

Affrontare le liti tra fratelli richiede pazienza, comprensione e sforzi da entrambe le parti. Ecco alcuni suggerimenti per gestirle al meglio.

  • Comunicazione aperta e assertiva. La chiave per risolvere i conflitti è la comunicazione aperta. Parlare chiaramente e ascoltare attentamente le opinioni dell’altro senza interrompere può prevenire fraintendimenti e favorire una comprensione reciproca. Spesso l’empatia può aiutare a creare un terreno comune e a trovare soluzioni che siano accettabili per entrambe le parti.
  • Definizione dei confini. Stabilire confini chiari per proteggere il proprio spazio emotivo e fisico è fondamentale.
  • Tempo per l’autocura. Ritirarsi per un po’ per prendersi cura del proprio benessere psicofisico può aiutare a calmare le emozioni e a evitare reazioni impulsive. Dedicare del tempo a se stessi per riflettere, rilassarsi e coltivare il benessere personale può aiutare molto. Un individuo equilibrato è meglio attrezzato per affrontare le sfide familiari.
  • Imparare dalle esperienze ma focalizzarsi sul futuro. Piuttosto che rimanere ancorati al passato, bisogna concentrarsi su come migliorare la relazione in futuro. Riflettere sulle liti passate, cercando di capire cosa ha scatenato i conflitti, può essere utile per imparare da esse e fare meglio in futuro.  Quando è appropriato, chiedere scusa o perdonare possono rappresentare passi importanti verso la riconciliazione.
  • Mantenere un rispetto reciproco. Anche se si va d’accordo, cercare di mantenere un rispetto reciproco e trattarsi con cortesia e evitare insulti o comportamenti dannosi.
  • Cercare il supporto di terzi. Se i conflitti diventano difficili da gestire autonomamente, non bisogna esitare a cercare il supporto di amici fidati, terapeuti o consulenti esterni. Avvocati specializzati in diritto di famiglia e psicologi specializzati in terapia sistemica possono fornire un supporto prezioso nell’affrontare le sfide legate ai conflitti tra fratelli adulti. Ottenere prospettive esterne può essere molto prezioso.